maria e carlo

Tutto pronto per il 67° Festival di Sanremo

Ci siamo, parte oggi ufficialmente il 67° Festival della canzone italiana. Nel corso della conferenza stampa di questa mattina Carlo Conti e Maria De Filippi hanno parlato di come vivono questi momenti prima del via della competizione, di come hanno preparato questa edizione del festival.
“Questo mio terzo Sanremo – ha detto Carlo Conti – è il più bello di tutti, perché siamo riusciti a portare in gara 22 canzoni dei Big, un numero maggiore rispetto agli altri anni, e 8 Nuove Proposte che spero possano avere lo stesso successo delle scorse edizioni. La musica è sempre al centro delle edizioni che ho avuto il piacere e l’onore di organizzare. Anche quest’anno ci sarà il  Dopofestival e Rocco Tanica con la rassegna stampa. Nella sigla ci sarà un omaggio a Luigi Tenco con Vedrai vedrai, riarangiata dal Maestro Pinuccio Pirazzoli ed eseguita dall’orchesta del Festival (Ndr). Martedì sera – ha continuato Carlo Conti – la parte start sarà con una rapida carrellata di brani che non hanno vinto Sanremo ma che comunque sono diventati dei successi, in alcuni casi planetari. Sabato sera ci collegheremo con una forza di pace in Kosovo e già da martedì daremo spazio a tutte le forze dell’ordine. Virginia Raffaele? La trattativa non è ancora chiusa”.
Conti ha poi parlato degli ospiti che prenderanno parte a questa edizione del Festival. Ci saranno Ricky Martin, Clean Bandit, Robbie Williams, Biffy Clyro, Lp, Robin Schulz, Alvaro Soler, Zucchero, Mika, Giorgia, Tiziano Ferro, Keanu Reeves, Raoul Bova-Rocìo Munoz Morales, Paola Cortellesi e Antonio Albanese, Sveva Alviti, Alessandro Gassmann e Marco Giallini, Alessandra Mastronardi, Giusy Buscemi e Diana Del Bufalo. Maurizio Crozza farà la copertina ogni sera. Enrico Brignano, Flavio Insinna e Gabriele Cirilli. E poi Luca e Paolo, Geppi Cucciari, Rocky Ara, Piccolo coro dell’Antoniano per festeggiare i 70 anni dello Zecchino d’Oro, Francesco Totti. La giuria degli esperti sarà composta da Linus, Andrea Morricone, Rita Pavone, Paolo Genovese, Violante Placido, Greta Menchi, Giorgia Surina e il presidente sarà Giorgio Moroder.
In fine Carlo Conti ha ringraziato Maria De Filippi per aver accertato la sua proposta di cocondurre il Festival.
“Aveva ragione Baudo – esordisce Maria De Filippi – che Sanremo è Sanremo e che è tutto diverso. Quando sono arrivata a Sanremo ho avuto l’onore di pensare per qualche giorno che fossi un po’ come Belen, nonostante il fisico molto diverso. Ci sono i fotografi pronti a scattare se entro o esco dalla macchina. L’emozione di essere qui è tanta. Ravel diceva che la musica deve prima emozione e poi arrivare all’intelletto: sono venuta con questo spirito, spero che le canzoni possano emozionarvi, io mi sono emozionata. Sanremo è anche un posto dove si possono lanciare riflessioni anche su temi seri. Alle prove sono stata un po’ sbalestrata, Carlo mi ha aiutato tanto, non sono abituata a fare 5 prime time a fila, abbiamo già provato la finale ma dobbiamo ancora andare in onda con la prima puntata. Il ruolo del direttore d’orchestra – continua Maria De Filippi – l’ho finalmente capito, lui deve accompagnare totalmente l’orchestra e i cantanti, me lo ha spiegato Rocco Tanica. Ho capito che bisogna usare lo stesso tono nell’annuncio dei brani, non puoi sorridere o salutare i cantanti anche se li conosci altrimenti influenzi il televoto. Ho il terrore di sbagliarli o di inciampare. Sto imparando da Carlo il suo ritmo: impiega 15 secondi per dire i numeri del televoto. Comunque parlerò lentamente. Non aspettatevi la scala, mi fa paura, non penso di farla. Non penso che esista un pubblico di Carlo e uno di Maria – continua Maria De Filippi – esiste un pubblico che segue determinati programmi e non aumenta se metti i due conduttori insieme. Il pubblico che guarda Sanremo è più grande di quello che guarda i miei programmi. Non ho mai pensato di condurre Sanremo da sola in tutta la mia vita. Anzi, nei titoli di testa ho chiesto che sia scritto “conduce Carlo Conti con Maria De Filippi”. Sono venuta a Sanremo perché, quando ti viene chiesto, non hai un motivo vero per dire di no, perché Sanremo lo vedi da casa da piccola, e poi fai questo mestiere. E poi Carlo è sereno e non crea gossip inutili.
Poi Maria De Filippi ha parlato del suo cachet, di cui si è parlato tanto in questi giorni: “Quando sono stata ospite nei programmi Rai o Mediaset, ci vado raramente ma sempre per piacere, non ho mai preso un cachet, a Sanremo non sono propriamente un’ospite, però nei miei programmi lavoro della ideazione alla realizzazione ed è un lavoro totale, in questo caso il lavoro è di Carlo”.
Adesso è tutto pronto perché la manifestazione abbia inizio non resta che attendere domani sera per vedere quali sorprese ci ha preparato Carlo Conti direttore del 67° Festival di Sanremo.


Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it