1920x560

Sul palco della Sala Umberto vanno in scena cultura e bellezza in contrapposizione alla violenza

fioretta mari

Fioretta Mari

Una donna su tre, nel corso della vita, ha subito un’esperienza di violenza fisica o psicologica. Accade in ogni parte del mondo, in tempo di guerra o di pace. A casa, a scuola, al lavoro, per strada, su internet. Sostenendo la Campagna internazionale dell’ONU che si apre da quest’anno il 25 novembre e lancia sedici giorni di attivismo, fino al 10 dicembre, per dire BASTA alla violenza di genere, Everland, in collaborazione con Christian Monaco e Giovanni Vetritto, ha deciso a tal fine di mettere in scena la Bellezza!

“Feminae forme elette” vuole proporsi come spettacolo innovativo che, sulle assi di un palcoscenico importante come la Sala Umberto, domenica 2 dicembre alle ore 21, intende portare il pubblico ad una partecipazione dinamica e coinvolgente, sensibilizzando l’attenzione sulle tematiche sociali più attuali, come appunto la violenza alle donne. Attraverso la proiezione di immagini e video della storia dell’arte, con la conduzione del critico d’arte Daniela Del Moro, lo spettatore entrerà in un percorso emotivo dove la Bellezza e la donna saranno sempre le protagoniste assolute.

A sottolineare l’importanza del tema ci saranno gli interventi, mediati dal conduttore e autore Rai Marco Carrara, di Loretta Bocasandì (membro del Consiglio Direttivo della Casa Internazionale delle Donne) e di Chiara Lalli (docente di bioetica e autrice di numerosi saggi dedicati ai temi più delicati e dibattuti dell’universo femminile). 

Durante questo viaggio tra arte ed attualità si troveranno naturalmente a dialogare e interagire tutte le forme d’Arte: performance musicali con le interpretazioni di Roberta Bonanno, Annalisa Minetti ed il coro “Le mani avanti”, di danza con Marzia Lelli, di recitazione con gli attori Annalisa Favetti e Mario Ermito. La serata vedrà anche la partecipazione straordinaria dell’attrice Fioretta Mari. La presenza di questi grandi professionisti aiuterà ulteriormente a sostenere una raccolta fondi per la “Casa internazionale delle Donne”: uno dei luoghi indispensabili per la solidarietà, la tutela, la protezione, il conforto psicologico e l’inserimento lavorativo per le tante vittime di abusi di qualunque natura. Un luogo di “eccellenza” per una società civile seriamente orientata a sconfiggere i silenzi terribili che tutte le violenze nascondono.


Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it