Baglioni Hunziker Favino 2

Sanremo 2018: la prima è andata

Si alza il sipario sul teatro Ariston, inizia la 68^ edizione del Festival di Sanremo. Ad aprire le danze è Fiorello che, dopo aver superato l’imprevisto di un uomo sul palco che chiede di parlare col Procuratore della Repubblica e col sindaco di Sanremo viene portato via dai tecnici, legge il messaggio whatsapp inviatogli da Baglioni per convincerlo a partecipare al Festival. Quindi imita il duo Morandi-Baglioni cantando un midley delle canzoni più conosciute dei due “Capitani Coragiosi”. Si entra nel vivo: Fiorello introduce Claudio Baglioni che visibilmente emozionato spiega le linee guida del suo Festival della Canzone Italiana. Dopo aver presentato PierFrancesco Favino tocca a Michelle Hunziker spiegare il regolamento del Festival di Sanremo 2018. Il voto da casa incide per il 40%, gli altri due (sala stampa e giuria demoscopica) per il 30%.
Uno dopo l’altro si esibiscono i venti big di questa edizione con gli interventi “lenti” degli ospiti in programma. Laura Pausini, come svelato già dal pomeriggio, colpita da una laringite acuta, ha dovuto rinunciare alla partecipazione alla prima serata confermando però la sua partecipazione all’ultima serata.
Fiorello, da man forte all’amico Claudio con un suo secondo intervento.
Il  secondo ospite è Gianni Morandi che chiude la sua performance cantando con Tommaso Paradiso di TheGiornalisti “Una vita che ti sogno”.
Ultimi ospiti il cast al completo del film di Muccino “A casa tutti bene”.
La classifica di questa prima serata che si riferisce solamente ai voti della giuria demoscopica vede:
“Zona blu” (parte alta)
Nina Zilli – “Senza appartenere”
Lo Stato Sociale – “Una vita in vacanza”
Noemi – “Non smettere mai di cercarmi”
Annalisa – “Il mondo prima di te”
Max Gazzé – “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”
Ron – “Almeno pensami”
Ermal Meta e Fabrizio Moro – “Non mi avete fatto niente”

“Zona gialla” (parte media)
Luca Barbarossa – “Passame er sale”
Mario Biondi – “Rivederti”
The Kolors – “Frida (Mai, mai, mai)”
Elio e Le Storie Tese – “Arrivedorci”
Giovanni Caccamo – “Eterno”
Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico – “Imparare ad amarsi”
“Zona rossa” (parte bassa)
Decibel – “Lettera dal Duca”
Diodato e Roy Paci – “Adesso”
Renzo Rubino – “Custodire”
Enzo Avitabile e Peppe Servillo
Red Canzian – “Ognuno ha il suo racconto”
Le Vibrazioni – “Così sbagliato”
Roby Facchinetti e Riccardo Fogli – “Il segreto del tempo”

Per domani in apertura del Festival è prevista l’esibizione di quattro giovani (Lorenzo Baglioni, Alice Caioli, Giulia Casieri, Mirkoeilcane) e di dieci campioni: Annalisa, Red Canzian, Decibel, Diodato e Roy Paci, Elio e le Storie Tese, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Ron, Vanoni-Bungaro- Pacifico, Le Vibrazioni, Nina Zilli. Gli ospiti previsti Il Volo, Biagio Antonacci, Sting e Shaggy, Franca Leosini, Mago Forest, e Pippo Baudo.


Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it