https---cdn.evbuc.com-images-56525924-285653063744-1-original.20190209-052018

“ORA E PER SEMPRE” IL TERREMOTO DI AMATRICE RIVIVE A TEATRO

LocandinaDal 15 al 17 marzo al Factory32 di Milano “ORA E PER SEMPRE” IL TERREMOTO DI AMATRICE RIVIVE A TEATRO. “Ora e per sempre” è uno spettacolo unico, che narra la vicenda attraverso un intreccio di sei storie tratte da fatti realmente accaduti, attraverso uno scrupoloso lavoro di ricostruzione psicologica dei personaggi durato due anni. Pur nello scenario di una realtà che presuppone la ricostruzione di anime prima ancora che di case, lo spettacolo vuole lanciare un messaggio di speranza. Quel messaggio che queste persone quotidianamente rivolgono a loro stesse di fronte alla grande avversità che le ha colpite. Perché non è possibile dimenticare, ma seppur con fatica è possibile lasciare che venga meno l’abitudine di “arrendersi”, per sperare ancora nel futuro.

Il 24 agosto 2016, alle ore 3.36 ha avuto origine la prima forte scossa di una serie di successivi eventi sismici del Centro Italia che successivamente sarebbero stati definiti dall’INGV come “sequenza sismica Amatrice-Norcia-Visso”, con magnitudo di 6.0 ed epicentro situato lungo la Valle del Tronto, tra i comuni di Accumoli (RI) e Arquata del Tronto (AP). La protezione civile riportò che le vittime furono 299, mentre 238 persone (alcune delle quali decedettero in seguito) furono estratte vive dalle macerie, con 388 feriti. Questa è la drammatica storia di sei persone, ispirata a fatti realmente accaduti in quel periodo. Il filo conduttore dello spettacolo può essere disegnato sull’arco temporale che accompagna ogni storia, in cui le componenti di passato, presente e futuro ridefiniscono la fragilità dell’animo umano esponendolo all’elaborazione di emozioni traumatiche, complesse da affrontare perché non appartenenti all’ambito delle relazioni primarie. Raccontare la calamità di un terremoto nonostante faccia, purtroppo, parte della condizione umana, può forse solo lontanamente far immaginare come può essere il fissarsi nella mente di chi ne è testimone o protagonista al punto da non abbandonarlo più: siamo allora di fronte all’esposizione della patologia chiamata disturbo post-traumatico da stress, dove la persona in questo caso diviene letteralmente prigioniera di un passato che continua a inondare il suo presente di paura, dolore e rabbia, impedendole di proseguire il suo cammino verso il futuro. Un trauma del genere, quando raggiunge livelli così estremi, può davvero essere superato? Sembra impossibile, eppure la speranza si nasconde proprio nelle pieghe degli ” stracci” della vita. 

“Ora e per sempre”

Drammaturgia di Roberto Ritondo
Interpretazione di Corrado Bega, Cinzia Brugnola, Domitilla Colombo, GloriaD’Osvaldo, Rachele Gatti, Roberto Giannini
Regia di Roberto Ritondo
Consulenza artistica Danilo Caravà
Scenografia Nicole Pertosa


Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it