massimo pistacchi giorgio assumma dario salvatori

NASCE LA MUSIC INDUSTRY ACADEMY

Nasce la Music Industry Academy, la prima Accademia on-line degli audiovisivi da una vincente partnership tra l’Università Telematica Pegaso e  l’Istituto per i Beni Sonori ed Audiovisivi del Mibact. Ad annunciarlo, ieri in occasione di una conferenza stampa tenutasi presso la sede romana di Pegaso, Dario Salvatori, critico musicale, in veste di Presidente della M.I.A (nella foto Dario Salvatori con Massimo Pistacchi e Giorgio Assumma), Danilo Iervolino, Presidente Università Telematica Pegaso, Massimo Pistacchi, Direttore dell’Istituto centrale degli audiovisivi, i Professori Alessandro Bianchi e Francesco Fimmanò rispettivamente Rettore e Direttore Scientifico Università Telematica Pegaso, Fabiano Petricone Responsabile dell’Human Resources Management System della M.I.A.  “La Music Industry Academy, – ha detto Salvatori -, è un progetto all’avanguardia creato grazie all’originale ma stimolante sinergia tra due realtà  apparentemente agli antipodi, quella tradizionale, conservatrice della cosìdetta “Discoteca dello Stato” e quella  futurista per eccellenza propria  della Università Telematica Pegaso. La premessa fondamentale comune di ideazione e di  promozione  di questa iniziativa è stata quella di aumentare il livello occupazionale del nostro Paese. Nella fattispecie, nella nostra attività formativa, noi ci  impegnamo a creare figure professionali  con specifiche competenze , quali i cosìdetti “operatori dietro le quinte”, come per esempio gli autori radiotelevisivi, tenendo sempre presente il talento e la passione di ognuno, connotati essenziali del corsista. A questo tipo  di formazione professionale deve fungere necessariamente da supporto  la storia spesso “grande assente”. Pertanto la nostra mission è  agile, moderna, ma con uno sguardo costante , scrupoloso verso la storia. Il nostro corpo docente, continuato Salvatori,  vanta di personalià di spicco dell’universo musicale, quali Giorgio Assumma, avvocato, da sempre esperto di diritto d’autore, il maestro Franco Bixio, nel progetto, docente di Editoria Musicale, Fabiano Perticone”. Ed ancora il Presidente Iervolino si è così espresso “La Music Industry Academy nasce da dall’intuizione e dalla volontà di Massimo Pistacchi e Dario Salvatori con il quale in un particolare momento ludico, quale l’incontro ad  un concerto a Roma per i 50 anni dei Beatles, abbiamo argomentato che  dovevamo adeguare i contenuti della formazione professionale nel segmento musicale   alle esigenze della rivoluzione digitale, nel senso di doverci impegnare  a favore delle professioni radiotelevisive con dei nuovi contenuti, in chiave tecnologica.  Noi della Pegaso”, ha continuato Iervolino, “abbiamo creato una rete operativa, concreta ed efficiente  tale da innalzare il livello culturale di un Paese, dando a tutti  la possibilità di formarsi, convertendo l’Università frontale in Telematica. In tal modo, abbiamo creato una Scuola di Metodo, nella quale il corsista, perseguendo l’obiettivo di acquisire le conoscenze e le competenze di una determinata figura professionale, viene  guidato nel suo percorso formativo da figure tutor che lo aiuteranno ad individuare  anche le vere motivazioni e le recondite aspirazioni che lo hanno spinto a scegliere un corso di studi anziché un altro per arrivare poi ad  acquisire direttamente a casa propria una formazione  culturale come un “abito cucito addosso”. Grande entusiasmo per il progetto è stato espresso anche da Massimo Pistacchi che ha così  riferito:”Il progetto della “Music Industry Academy” si propone di armoinizzare una preparazione eccellente innovativa e specializzata con un concreto approccio di lavoro sul  campo. Ad ogni tecnologia corrisponde un codice : tre sono i grandi settori in cui intendiamo operare: Music Business, Copyright Law, Human Resources Management System,  che saranno oggeto di studio attraverso 3 diversi  Master, alla fine dei quali sono previsti stage con noti professionisti del mondo radio-televisivo, editoriale e discografico. Tanti gli obiettivi che ci prefiggiamo, quali la creare e perfezionare nuove professionalità integrate, fornire una formazione per l’industria radiotelevisiva, on demand, far conoscere il panorama legislativo manageriale connessi all’uso di fonti audiovideo, formare alla programmazione e realizzazione di palinsesti, approfondire i modelli di gestione delle risorse umane”. All’incontro hanno partecipato numerosi volti del mondo degli audiovisivi, tra cui,  l’avvocato Giorgio Assumma, il maestro Gerardo Di Lella, il cantante Tony Santagata. Molto apprezzato è stato l’intervento video di Renzo Arbore, appena nominato Presidente del Comitato Scientifico dell’Istituto centrale per i beni sonori e audiovisi del Mibacat in  tournee negli USA con il suo spettacolo.



Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it