città del palestrina

LA MUSICA POLIFONICA DI PIERLUIGI FA TAPPA A VALMONTONE

banda città del palestrinaTerza tappa del festival “Il Palestrina attraverso i secoli”, la manifestazione ideata dalla “Fondazione Giovanni Pierluigi da Palestrina”  e finanziata dal Mibact nell’ambito del programma di “salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale”. Un evento che celebra la musica in tutte le sue forme di espressione più tradizionali e moderne e che si presenta come una straordinaria occasione per dare voce al patrimonio della terra del Palestrina. Gli spettacoli musicali, tutti gratuiti, si svolgeranno nelle location più esclusive del territorio dei monti Prenestini in provincia di Roma e presenteranno al pubblico formazioni tradizionali, sotto la direzione del maestro Renzo Cilia, e contaminazioni moderne di jazz band e orchestre selezionate dal maestro Mario Caporilli.

Il viaggio del “principe della musica” è partito il 20 ottobre da Cave e ha fatto tappa la scorsa settimana a Genazzano dove orchestre e formazioni jazz hanno entusiasmato tutto il pubblico locale. Da incorniciare le esibizioni “contaminate” dei New Castles sax Quartet  al Castello Colonna, formazione composta da quattro poliedrici sassofonisti attivi da anni sulla scena musicale italiana.

Il programma è proseguito venerdì con l’unico concerto “fuori dalla polifonia sacra” eseguito dal coro San Francesco Saverio di Palestrina-Carchitti, che ha portato sul palco di Castello Coloconcerto genazzano 2nna la musica profana e i madrigali del Palestrina.

Chiusura in grande stile domenica, sempre alla corte dei Colonna di Genazzano, con l’ottima performance della banda “Giovanni Pierluigi da Palestrina”, l’antichissimo gruppo risalente al 1886 che vanta oggi 35 elementi. Magistrali le esecuzioni de “L’Alma Redentoris Mater , O bone jesu e Super Flumina Babilonis” di fronte a un numeroso pubblico e alle autorità locali.

Il viaggio con la musica di Pierluigi prosegue questa settimana a Valmontone con l’esibizione di bande e formazioni corali locali. Il primo appuntamento è per venerdì 3 novembre alle ore 21 presso Palazzo Doria Pamphili con il concerto della Banda Città del Palestrina, una delle più giovani formazioni del festival composta da 25 elementi, che proporrà al pubblico un “cammino in preghiera” attraverso le opere del Palestrina. Più sofisticata la scaletta proposta dal coro “Città del Palestrina” che si esibirà sabato 4 novembre all’interno della Collegiata Santa Maria Assunta. Il gruppo prenestino, uno dei più fedeli alla tradizione e al patrimonio culturale più autentico del Palestrina, sotto la direzione del maestro Maurizio Sebastianelli proporrà un programma di “appunti e contrappunti” che richiamano alle opere più geniali del principe della musica.

La settimana si chiuderà infine con il concerto di una banda, una delle tante novità di questo festival. A esibirsi sarà la formazione “Giacomo Puccini di Cave”, un gruppo risalente al 1972 che vanta 40 giovani musicanti. Direttore Artistico del Complesso è il Maestro Mario Muraglione, valente professionista che ha al suo attivo da oltre un trentennio una intensa attività di Direzione musicale bandistica oltre che di docenza e ricerca musicale.


Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it