IMG_4489

Helena Antonio: “Il mio successo all’estero sognando di tornare a lavorare in Italia”

Helena Antonio rappresenta con orgoglio il talento italiano all’estero, affermandosi con determinazione nel panorama internazionale degli attori che contano e che nel suo caso hanno nel dna l’Italia. Sarà tra le protagoniste del film Sunburn ma si divide tra fiction cinema e teatro. Noi di Evershow l’abbiamo incontrata.

Helena, quanto la bellezza è un mezzo necessario per intraprendere la tua arte?
La bellezza é importante solo nel momento in cui c’é anche qualcosa da dire. Quello é uno dei motivi per cui ho deciso di intraprendere questo lavoro.

Ti ha piu volte agevolato o disturbato nel tuo percorso artistico?
Sinceramente cerco sempre di farmi conoscere per come sono, cercando di mettere l’accento sulla mia personalitá e su quello che ho da comunicare; nella maggior parte dei casi riesco nel mio intento, anche se a volte chi non approfondisce resta vittima dei pregiudizi.

Il grande grido lanciato dalle Donne per rivendicare rispetto e pari diritti, pensi siano ancora processi necessari?
Il giusto riconoscimento é una conquista necessaria e penso che noi donne siamo ancora in fase di lotta, ma sono molto ottimista.

Sarai al cinema nei panni di Lucia nel film internazionale Sunburn di che progetto di tratta?
Sunburn é un film di produzione inglese-ambientato in Spagna- in cui io saró Lucia, la protagonista femminile. É stato una bella sfida a livello emotivo interpretare un personaggio complesso: imprevedibile e pericoloso ma anche molto fragile e vulnerabile.

Fai parte della generazione “talenti in espatrio”: quali pensi siano le maggiori difficolte per coltivare il tuo lavoro in Italia?
Penso che in Italia si facciano meno progetti rispetto al potenziale. E purtroppo é veramente difficile per un attore non affermato essere anche semplicemente considerati. Le cerchie sono estremamente ristrette e ci sono grandi talenti che lavorano duramente ma rimangono sconosciuti.

Quali invece le possibilità che il mercato internazionale ti sta regalando inoltre?
Londra é continuamente in movimento, a volte ammetto che é difficile stare al passo, ma sono felice di poter mettermi in gioco, migliorandomi ogni giorno. Dove c’é difficoltá c’é crescita. Amo molto il mercato internazionale, lo trovo estremamente stimolante, ma questo non toglie che mantenga un contatto profondo con la mia realtá d’origine e che uno dei miei obbiettivi sia tornare a lavorare anche in Italia.



Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it