8D9963A2-8D9A-4F53-875B-3635AAFA2DF5

Giulia Pagnacco: “La mia passione per la recitazione? Una folgorazione”

“Agli uomini non piacerà” è il titolo dello spettacolo che andrà in scena oggi e domani (14 e 15 settembre), alle ore 21 presso il Teatro Petrolini (Sala Fabrizi) di Roma. La commedia vanta la regia di Laszlo Barbo e Christian Galizia, le musiche dal vivo di Filippo Gregoretti Capece Minutolo è organizzata da @Alma’s Produzioni di Sabina Pariante. Evershow, per l’occasione, ha intervistato la talentuosa attrice Giulia Pagnacco, che divide la scena con Valeria Persi.

513BA5C1-EC40-4231-86CE-093656BA0920

Giulia, come nasce questa tua nuova avventura professionale?

L’idea è nata un po’ di tempo fa, stavo scrivendo un testo ironico e molto femminile insieme all’attrice Valeria Persi… Laszlo Barbo, che è un amico ed un regista, si è offerto di darmi una mano e di fare la regia.

Il titolo dello spettacolo è tutto un programma…

Il titolo “Agli uomini non piacerà” è nato fin da subito, volevamo rispecchiasse il lato più ironico dello spettacolo, in realtà speriamo che piaccia molto anche a loro.

Cosa hai imparato da questo spettacolo?

Questo spettacolo è stata un’esperienza molto intensa, abbiamo potuto lavorare su di una recitazione molto comica, in parte surreale. Ho imparato tanto sulla concentrazione, prima di andare in scena ci sono spesso mille problemi, scenografie, organizzazione, ma quello che vede il pubblico è l’attore sul palco, sono quindi riuscita a non farmi carico di tutte le tensioni e ad andare in scena concentrata e leggera.

Qual è il messaggio che ti piacerebbe lanciare attraverso questo spettacolo?

Il messaggio che vorremmo dare è una riflessione sulle sfaccettature delle persone, sul non immaginare gli altri attraverso degli stereotipi. Spesso i comportamenti per definizione più “maschili”, in realtà li hanno anche le donne.

Come nasce la tua passione per la recitazione?

La passione per la recitazione per me è stata una folgorazione, mi sono trovata, grazie ad una serie di fortunati eventi, sul palco del Teatro la Fenice di Venezia, le luci, il pubblico, la musica, avevo il cuore a mille e ho pensato “O svengo qui, ora, davanti a tutti oppure questa sarà la passione di tutta una vita”.

Quale vorresti fosse il prossimo step della tua carriera?

Per il futuro sono consapevole che spesso la carriera di un attore ha delle evoluzioni inaspettate, poco tempo fa ho girato un film a San Francisco, in spagnolo ed inglese che sarà distribuito in Sud America, se me l’avessero detto mesi prima ne sarei stata sorpresa. Per cui cerco di avere un atteggiamento positivo verso il futuro e di essere sempre pronta e reattiva alle opportunità che si presentano.



Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it