IMG_4613

Gabriele Carbotti: “A teatro, con Claustrofobia, porto in scena chi ha perso tutto per colpa delle banche”

IMG_4615Fino al 13 maggio, con Andrea Dianetti e Fabrizio D’alessio, sarà in scena al Teatro de’Servi di Roma con la commedia Claustrofobia. Gabriele Carbotti, reduce dal grande successo ottenuto dalle prime repliche di questa originale black comedy bancaria, si racconta a Evershow.

Raccontaci il tuo ruolo all’interno dello spettacolo…
Il mio personaggio si chiama Alberto, ma potrebbe chiamarsi come ognuno di noi… È il popolo, tutti quelli che hanno a che fare con certe banche e che rischiano di perdere tutto affidandosi a funzionari non proprio trasparenti. Purtroppo abbiamo letto negli ultimi anni di tanti casi gravi… È un disperato. Entra nel caveau della sua banca con una pistola…

Qual è l’elemento a tuo parere che rende speciale questa commedia?
Ci sono più aspetti che la rendono tale. La regia. Alberto Ferrari è un vero maestro nel rappresentare la verità. Ci ha diretti senza mai sconfinare nel farsesco, nel grottesco. Spero che il suo intento sia poi riconoscibile nelle nostre interpretazioni. Il testo. Di un giovane autore italiano. Non è poco. Siamo abituati troppo ai gusti degli altri paesi,perdendo quasi di vista le cose che interessano davvero qui da noi. Rimaniamo incollati alla TV osservando le vicende di un candidato alla presidenza degli USA, alla storia di una città del Texas… Ecco, Claustrofobia parla di noi, dello stivale, del tricolore. Penso che possa essere più interessante!

Come è nata l’idea di costituire una produzione dal titolo Mainagioia e quali sono i prossimi progetti?
L’idea nasce dalla voglia di mettere in scena testi che ci piacciono davvero e storie che vogliamo raccontare. Nasce dall’esigenza di lavorare con persone che ,oltre ad essere amici veri,sono anche colleghi che stimi e con cui ti muovi a tuo agio sul palco. Insomma, #mainagioia è un nome che auspica il crearsi da se questa felicità lavorativa che non sempre abbiamo trovato nella nostra strada. Ad ottobre 2018 saremo in scena a roma con un nuovo inedito… ma per ora non diciamo i dettagli. E durante la stagione ci cimenteremo con la riscrittura in chiave comica di un testo del Bardo, “Shakespeare comic show” sarà il titolo.

Da attore quali sono i traguardi che ti piacerebbe raggiungere?
È la domanda delle domande questa,sai? Me l’hanno fatta tante volte. Ho imparato che la risposta più pertinente allora è la più semplice. Cosa vuoi dalla tua carriera? Soddisfazione e teatri pieni.



Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it