IMG_4526

Claudio Guerrini a Evershow: “Elisa Isoardi? Può andare in video anche senza truccarsi. A lei e alla squadra di ‘Buono a sapersi’ sarò grato per sempre”

Speaker di punta di RDS, è anche uno dei volti più amati di Raiuno da quando è entrato nella squadra del programma campione d’ascolti condotto da Elisa Isoardi “Buono a sapersi”. Claudio Guerrini, che in questi giorni sta portando avanti anche il suo impegno contro la violenza sulle donne, si racconta a tutto tondo a Evershow.

IMG_4525

Claudio, come nasce la tua partecipazione al video Denuncialo?
Il primo approccio risale a quasi due anni fa, quando l’associazione SolariaLab e il regista Klaus Mayenza mi chiesero di posare per uno speciale servizio fotografico dedicato al tema della violenza sulle donne. In particolare l’obiettivo era quello di spronare le vittime di ogni tipo di violenza, fisica o morale, a denunciare i propri aguzzini. Numeri alla mano sono ancora troppo poche quelle che hanno la forza e il coraggio di farlo. Naturalmente ho subito accettato con entusiasmo!

Di cosa ti sei occupato, nello specifico, all’interno di questo progetto?
Sono stato protagonista di due scatti bellissimi (firmati dal maestro Maurizio Sorge), e con me hanno partecipato altri protagonisti dello spettacolo, della cultura e dello sport, come Veronica Maya, Achille Bonito Oliva, Francesco Totti e altri… Poi è arrivato l’incontro con Andrea Febo, autore della canzone vincitrice di Sanremo, che ha deciso di darci una mano scrivendo un pezzo splendido e chiamandolo proprio come la nostra campagna: ‘Denuncialo’. Dalla canzone è subito nato un videoclip (sempre con la regia di Mayenza) nel quale ho coinvolto alcuni miei colleghi di grandi radio nazionali, da Federico Vespa di RTL a Paoletta di Radio Italia, da Federico Quaranta di Radio Rai a Laura Antonini di Radio Deejay, da Rosaria Renna di RMC a Pippo Pelo di Radio Kiss Kiss. È un video speciale, direi onirico, girato con la tecnica cinematografica del piano-sequenza al chiostro del Bramante di Viterbo. Bello fare squadra tutti insieme per scopi così alti!

Denuncialo continuerà anche in futuro?
Certo! Intanto presenteremo ufficialmente il video mercoledì 21 marzo allo Stadio Olimpico di Roma, durante la partita di beneficenza Italia – Resto del mondo, con la nazionale attori e vecchie glorie del calcio italiano e internazionale. Poi c’è in cantiere il progetto di uno spettacolo televisivo dedicato alla raccolta fondi per sostenere tutta la campagna presente e futura. Ma non posso dire di più.

Da qualche mese ti vediamo anche su Raiuno a Buono a sapersi: com’è nata questa nuova avventura professionale?
È stata una bellissima sorpresa sbocciata in due giorni, dalla chiamata dei miei agenti Fernando e Silvio Capecchi al colloquio con il capo autore Casimiro Lieto. Dopo pochi minuti di chiacchierata mi ha detto: ‘Cerchiamo proprio uno come te!’. ‘Beh’, ho risposto, ‘allora prendete direttamente me!’. La settimana successiva ero già in onda…

Elisa Isoardi, vista da vicino, com’è?
Alta! E ancora più bella che in tv. Potrebbe andare in onda senza truccarsi, ha un fascino molto naturale e poco costruito. Una rarità nel nostro mondo. Ma soprattutto è brava, spontanea, diretta, preparata. Si capisce al volo che studia tutto nei particolari. In una trasmissione quotidiana e sempre in diretta è fondamentale. Trovo che sia una delle conduttrici che sono cresciute di più negli ultimi anni. E lo avevo scritto in un mio articolo, pubblicato all’interno della mia rubrica sul settimanale ‘Vero’, ben prima di entrare nella sua squadra…

IMG_4524

Come ti stai trovando con il gruppo di lavoro di Buono a sapersi?
Magnificamente! Dal grande Casimiro Lieto (a cui chiedo consigli e di cui seguo i suggerimenti) a tutti gli autori, alla produzione, ai miei registi Andrea Conte e Enrico Farro, a Elisa, che tra l’altro mi ascolta spesso in radio… Un gruppo bellissimo e molto unito. E i risultati, in termini di ascolti, si vedono!

A livello televisivo, quali altri traguardi ti piacerebbe raggiungere?
Dopo varie esperienze televisive (tra cui Rai5, La7 e Sportitalia) essendo appena arrivato a Rai1, la mitica ammiraglia nazionale, mi piacerebbe restarci a lungo. Sono pronto a fare ancora gavetta e ad accumulare esperienze, ma sarei anche pronto a fare un altro salto in avanti. Progetti ne abbiamo, ma se parlo troppo mi fanno fuori.

Prosegue con successo il tuo impegno legato a RDS…
Sì, altre belle soddisfazioni stanno arrivando dalla radio. Il mio programma pomeridiano con Roberta Lanfranchi va benissimo, dagli ultimi dati ufficiali abbiamo sfiorato gli 800.000 ascolti! Tra imitazioni, giochi, battute e musica ci divertiamo e proviamo a far divertire chi ci sceglie ogni giorno.

Quando non lavori, come trascorri il tuo tempo libero?
Ormai ne ho pochissimo! Negli ultimi mesi ho dormito più negli hotel che nelle mie case di Roma e Milano! Ho preso più treni e aerei che guidato la mia auto! Ma non mi lamento, anzi… Tra un viaggio e l’altro riesco a leggere qualche buon libro, a incontrare i miei amici e a rispondere ai miei follower sui social. Non so più stare un giorno senza il mio Instagram. È grave?



Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it