D618E47F-0659-453D-97AC-D8D500AC30DA

Barbara Bonanni: “Dopo la fiction ‘Dottoressa Giò’ mi piacerebbe recitare in un film in costume”

Nel cast corale della nuova stagione della fiction su di Canale5 “Dottoressa Giò”, quello di Barbara Bonanni è senza ombra di dubbio uno dei nomi più interessanti. Bella quanto brava, Evershow l’ha incontrata per un’intervista esclusiva…

Barbara, raccontaci il personaggio che interpreti nella fiction “Dottoressa Giò3″…
Nella serie interpreto Fulvia Accorsi una donna malata di endometriosi, una malattia cronica e dannosa e penalizzante per le donne.

Ci racconti qualche aneddoto divertente e/o singolare avvenuto sul set?
Sul set c’era sempre un bel clima divertente, devo dire. Abbiamo girato d’estate e c’era molto caldo, caldissimo e sul set il “pinguino” è diventato un vero e proprio tormentone: quasi il protagonista assoluto tra i nostri dialoghi fuori scena.

Come ti sei trovata con il resto del cast?
Mi sono trovata benissimo con Desirée Noferini, Paola Tiziana Cruciani, Marco Bonini e con tutti quelli con cui ho lavorato, ma anche con i tecnici e la produzione. Con Barbara d’Urso, inoltre, mi sono divertita e trovata benissimo, scherzando su amicizie comuni. Sul set poi è bello ritrovare vecchi colleghi, infatti ho incontrato anche persone che non vedevo da tempo e ne sono stata felice.

Cosa pensi che ti rimarrà di questa esperienza?
Il catering! Sicuramente posso dire che un catering come quello che c’era sul set non l’ho mai trovato. Scherzi a parte, mi rimane il fatto che lavorando con professionisti apprendi delle cose in più senza dubbio e aver preso parte a questa serie mi rende molto contenta.

Quale vorresti fosse il prossimo step della tua carriera?
Mi sono prefissata degli obiettivi e uno di questi che mi piacerebbe accadesse è quello di interpretare un personaggio di un film in costume d’epoca… sarebbe fantastico!

Facendo un passo indietro: come nasce la tua passione per la recitazione?
Già da piccola giocavo a fare l’attrice: mi ricordo che un giorno con mio fratello, giocando in casa con la palla, abbiamo rotto un vetro di un quadro e allora mi sono cosparsa di smalto rosso finto, quello per le bambine che si toglieva con l’acqua al profumo di ciliegia e mi sono buttata a terra inerme…forse direi che da lì potrebbe essere nata la mia passione…

Hai un modello di riferimento?
Mi piace seguire il mio istinto: credo che un attore più è naturale e meglio è. Monica Vitti, senza dubbio, è stata una grande maestra. Mi piacciono molto Drew Barrymore e Uma Thurman.

Quando ti sei resa conto che la tua passione per la recitazione stava per diventare un vero e proprio lavoro?
Sul palco, girando i teatri di tutta Italia e parte dell’Europa con tournée brillanti accanto ad attori come Rolando Ravello e Valerio Mastandrea. Anche se devo ammettere che quando ho girato Paz, con la regia di Renato De Maria con Claudio Santamaria, credo di aver capito che avrei continuato in questa direzione…

Quando non lavori, come e con chi trascorri il tuo tempo libero?
Con il mio compagno e mio figlio. Sono mamma e quindi mi occupo di mio figlio Francesco come una mamma qualsiasi, anzi anche dedicandogli più tempo visto che le mamme di oggi, per fortuna e/o purtroppo, lavorano H24. Io mi ritengo fortunata ad avere tempo per mio figlio, quando non lavoro.?Poi mi piace scrivere e cucinare. Adoro cucinare insieme al mio compagno e a Francesco. Ci divertiamo e ci sporchiamo molto.

Con quale spirito guardi al futuro?
Sempre con positività ed ironia credo sia un’ottima chiave per vivere meglio.

Credit photo: Alessandro Bachiorri



Evershow è un prodotto editoriale di Everland sas - Piazza dei Martiri di Belfiore 4, Roma | info@evershow.it | www.everlandcomunicazione.it